Di remote working abbiamo parlato spesso tra le “pagine” di Landscapes: il mondo del lavoro è sempre più fluido e le aziende sono o si stanno adeguando alla trasformazione digitale. Il primo trimestre del 2020 ha visto un’impennata nelle pratiche di smart working, attivato anche dalle imprese più piccole, per fronteggiare l’emergenza Covid-19 che coinvolge tantissimi Paesi.

Ti trovi anche tu a dover lavorare da casa?

Ecco alcuni consigli utili, per essere efficiente come in ufficio ed evitare il cosiddetto freelancer burnout. Ne abbiamo parlato in un recente articolo.

  1. Mantieni orari regolari e una routine

Lavori dalle 8 alle 5, con un’ora di pausa pranzo? Mantieni anche a casa lo stesso orario lavorativo o varialo solo leggermente. Cerca di seguire la stessa routine, magari trasformando la pausa caffè in una breve telefonata, proprio con il tuo collega più caro.  Il ritorno in ufficio risulterà più facile senza troppi cambiamenti.

  1. Scegli il giusto luogo per lavorare

Cosa rende efficiente una postazione lavorativa? La mancanza di distrazioni dall’esterno, la scrivania, una seduta ergonomica e luce (ma senza riflessi sullo schermo del pc). Trova nella tua casa un posto tranquillo dove lavorare e ricrea il tuo perfetto home office, anche se si tratta solo di un breve periodo. Qui troverai tantissimi consigli utili.

  1. Crea dei “confini” tra vita privata e lavorativa

Una postazione di lavoro dedicata, orari definiti, call programmate con i colleghi per fare il punto della situazione e dei progetti. Ma non solo: neanche la vita privata deve interferire con quella lavorativa. Assicurati che chi abita con te rispetti i tuoi spazi durante gli “orari d’ufficio”.

  1. “Fingi” di essere in ufficio

Come faresti ogni giorno, alzati, fatti una doccia, vestiti e pettinati come se dovessi incontrare i tuoi colleghi: niente pigiama durante lo smart working! Il collegamento mentale con l’ufficio ti manterrà più produttivo…ed eviterà la pigrizia.

Una buona pratica in questi casi è programmare una video-call al giorno con i colleghi, così non ci saranno scuse.

  1. Lavora in team, anche se da remoto

Dedica 2 o 3 momenti del giorno per fare un check con i colleghi sull’andamento dei progetti che seguite insieme: in questo modo non solo avrete un’idea complessiva del lavoro, ma vi aiuterete a vicenda nel mantenere alta la produttività.

  1. Sfrutta gli strumenti digitali, ma non quelli personali

VPN, software per la gestione progetti, siti web per la video conferenza, servizi per l’invio veloce di file, viviamo in un’epoca in cui possiamo essere connessi ed efficienti, ovunque ci troviamo. Chiedi ai nomadi digitali!

Un consiglio: durante l’orario lavorativo domestico sospendete tutti i social network e app di messaggistica per esigenze personali, risulterebbero solo inutili distrazioni.

  1. Approfitta per fare un po’ di movimento

Una seduta di yoga durante la pausa pranzo, una pedalata sulla cyclette, qualche pesetto da sollevare per mantenere attivi i muscoli, anche se lavori da casa non dimenticarti della forma fisica.

Su YouTube e vari gruppi Facebook puoi anche partecipare a lezioni registrate o in streaming, come se fossi in palestra, e farlo anche in compagnia!

  1. Organizza un happy hour

Torniamo al punto 1 di questa lista. Quando si passa troppo tempo in casa, cerca di mantenere le tue abitudini quotidiane: se includono anche un aperitivo con i colleghi o con gli amici, nulla ti vieta di organizzarlo anche virtualmente. WhatsApp, Google Hangouts Facebook Messenger e tanti altri: scegli la piattaforma che preferisci e concludi la tua giornata con un brindisi in streaming!

Rimani aggiornato su tutte le novità, iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato su tutte le novità, iscriviti alla nostra newsletter!