7 tipologie di attività divertenti per migliorare il coinvolgimento dei collaboratori

Le aziende con una buona cultura d’impresa sono quelle che da sempre riescono a raggiungere i risultati migliori, in termini di performance e di guadagno.

In questi contesti, le persone sono più fidelizzate e il turnover dei dipendenti si riduce: un fattore che permette un ingente risparmio sui costi, tenuto conto degli investimenti necessari alla ricerca e alla formazione dei nuovi ingressi in azienda.

Costruire una forte cultura d’impresa significa agire su fronti diversi, che vanno dalla comunicazione dei propri valori alla strutturazione del piano benefit per i dipendenti.

Tra questi non possono mancare le attività di team building per migliorare l’engagement interno, di cui abbiamo parlato in un recente articolo.

Le persone coinvolte sono più creative, comunicano tra loro in modo più efficace, si aiutano a vicenda e riescono a creare team affiatati, dove il confronto non è un problema ma un incentivo di crescita professionale.

Le attività di team building devono puntare a sviluppare queste soft skill, partendo proprio dalla comunicazione.

Alcune idee di team building da provare

Ecco alcune idee a cui ispirarsi, da personalizzare in base alle preferenze e alle caratteristiche che rendono unici i collaboratori di ogni azienda.

1.   Corsi pratici

A tutti piace imparare qualcosa di nuovo, soprattutto se non strettamente correlato al lavoro che svolge nella sua quotidianità.

Le possibilità in questo caso sono infinite e vanno dal corso di cucina a quello di mixology, da quello di fotografia a quello di falegnameria.

2.   Degustazioni

A chi non piace assaggiare cose nuove? Una serie di degustazioni può aiutare le persone a trovare gusti e interessi comuni, che si tratti di formaggi, di vini, o di altri prodotti enogastronomici, ma anche elaborare insieme nuovi piatti di degustazione richiede creatività, abilità di squadra e di leadership. Un’alternativa interessante al classico aperitivo o cena aziendale.

3.   Challenge a lunga durata

Organizzare tornei di gioco da tavolo o creare classifiche come la Coppa delle Case di Harry Potter, per alimentare lo spirito generale di competizione. Le persone giocano da sole oppure vengono divise in squadre se si è in molti, per diversi mesi dell’anno: i punti verranno assegnati secondo una serie di regole decise all’inizio della sfida.

Bonus: questo genere di attività riesce a includere facilmente anche i lavoratori in remoto.

4.   Sport e attività all’aria aperta

Una proposta di team building molto diffusa e popolare, da declinare secondo l’età, la forma fisica e le attitudini dei propri collaboratori. Per aumentare lo spirito di gruppo combinando competizione e amicizia, tutto è concesso, dalla partita di calcio alla gara a ruba-bandiera! Una gita fuori porta rappresenta invece un’ottima occasione per ridurre lo stress dei collaboratori e un’opportunità di legare e fare amicizia al di fuori dell’ufficio.

5.   Club interni

C’è chi ama leggere, chi è appassionato di film, chi non perde un moto GP e chi nel tempo libero suona in una band. È possibile individuare tanti interessi comuni tra i collaboratori. Perché non creare un club interno? in questo modo l’azienda può farsi promotrice creando opportunità collettive spesso precluse al singolo.

6.   Giochi di squadra

Una proposta di team building che richiede capacità di leadership, logica e pazienza sono i giochi di squadra, come ad esempio l’Escape room, in cui un gruppo di persone viene “chiuso” in una stanza per un’ora. L’obiettivo è trovare degli indizi e oggetti nascosti, risolvere indovinelli per individuare la chiave che consentirà al gruppo di uscire dalla stanza.

7.   Volontariato

Quando il volontariato si basa sulle competenze e abilità professionali del gruppo per aiutare una organizzazione no profit o ospedali, le idee e la creatività si moltiplicano. Mettere a disposizione le proprie conoscenze e il proprio tempo aiuta a creare un gruppo unito e motivato.

 

Si tratta di esperienze utili e divertenti che coinvolgeranno il team per acquisire competenze trasversali quali concentrazione, ascolto, creatività e fiducia. La scelta dell’attività dipenderà dalle persone: al crescere della diversità in azienda si moltiplicheranno le possibilità e le idee.

 

Lascia un commento

Rimani aggiornato su tutte le novità, iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato su tutte le novità, iscriviti alla nostra newsletter!